avana dapoxetine
Giovedì, 27 Aprile, 2017
   
Text Size

Ricerca Automatica Avanzata

ParabitaLife Blog

A short description about your blog
feb 22
2013

Forza Nuova: perchè no? Articolo di "Rinascita"

Postato da Forza Nuova in Politica , Politica , Blog , Blog

Forza Nuova

Anche la Sinistra Nazionale si schiera con Forza Nuova, contro il disastro sociale ed economico causato dalla partitocrazia di destra e di sinistra!


Forza Nuova: perchè no?

di Filippo Rovetta Arici

Fra le emergenze sociali più odiose di questi ultimi anni la disoccupazione è senz’altro la principale, ma a breve distanza ed in sinergia con la prima, se così vogliamo dire, segue l’occupazione precaria, quella cioè legata ai lavori e lavoretti legati al sistema delle agenzie di lavoro interinale, che ormai è anche l’unico sistema rimasto di potenziale ricerca di un lavoro per chi non ha un curriculum particolarmente ricco di competenze professionali o non può godere di rilevanti raccomandazioni nel mondo della politica “che conta”.
Sono lavori ovviamente a tempo determinato; si può essere chiamati a svolgere un lavoro della durata di pochi mesi (se si è fortunati) così come anche solo di poche ore. Sembra assurdo ma vengono redatti contratti con tutte le formalità del caso anche solo per un lavoro della durata di quattro ( dicasi 4) ore e l’anno dopo prodotto anche un cud per il guadagno derivato al lavoratore per quelle misere quattro ore. Praticamente possiamo parlare di caporalato legalizzato. Come i lettori di Rinascita sanno la riforma del mondo del lavoro che è stata attuata nella seconda metà degli anni ’90 e che mirava a introdurre la flessibilità dell’occupazione, mettendo cioè in discussione il cosiddetto (all’epoca) “dogma” del posto fisso, ha dei padri e dei padrini sia nella sinistra socialdemocratica che nella destra liberalconservatrice, ovvero sia in quello che una volta veniva chiamato Ulivo o centrosinistra che in quella che una volta veniva chiamata Casa delle libertà o centrodestra.
Il modello a cui si ispiravano i vari Treu, Biagi, Sacconi e molti altri era ed è la società anglosassone dove il lavoro è sempre stato considerato una merce e non un diritto sociale, una merce come tutte le altre a cui una impresa deve ricorrere solo ed esclusivamente in base alle sue necessità del momento. Non per niente da vent’anni a questa parte anche in Italia si parla di mercato del lavoro, equiparandolo insomma a tutti gli altri mercati, non ultimo quello del bestiame, e in effetti i lavoratori dopo i “vari pacchetti Treu” e la varie “riforme Biagi” non vengono trattati certo meglio delle vacche o dei suini da macello. Obbiettivo raggiunto. Bisogna anche tenere conto che il mondo del lavoro interinale è completamente de-sindacalizzato, cioè senza alcuna tutela sostanziale, anche perché, bisogna dirlo, chi ha un bisogno spesso disperato di lavorare non può permettersi di eccepire alcunchè sul trattamento e sulle condizioni di un lavoro che potrà comunque svolgere solo per poche settimane o mesi. Che senso ha mettersi in cattiva luce presso i titolari dell’azienda dove si presta la propria manodopera per poco tempo e rischiando magari pure il licenziamento?! Un aspetto poi che non viene mai preso in considerazione nelle poche inchieste o trasmissioni televisive che vengono raramente dedicate all’argomento è quello delle retribuzioni.
La retribuzione nei lavori a tempo determinato di tipo interinale viene equiparata a quella della corrispettiva mansione e categoria di un lavoro a tempo indeterminato. Ma è giusto questo? È giusto che la paga oraria di una persona che è stata assunta per poche ore, pochi giorni o settimane sia equivalente a quella che a parità di mansioni può contare su un’assunzione a tempo indeterminato e quindi su una certa sicurezza economica generale? È evidente che non può esserlo, ma è altrettanto evidente in questo l’interesse dei datori di lavoro. Una battaglia sacrosanta da fare sarebbe quindi quella protesa all’aumento sostanzioso e non meramente simbolico della paga oraria dei lavoratori interinali. Se infatti la riforma del lavoro è stata realizzata sulla misura delle esigenze organizzativo capitalistiche dei datori di lavoro, almeno dovrebbe essere riconosciuto a chi si presta a svolgere dei lavori brevi e quasi sempre dequalificanti uno stipendio più corposo e gratificante, tale da permettere di guardare ai mesi successivi di disoccupazione con più “serenità” o se si vuole con meno “angoscia e depressione”. La verità è che una massa di lavoratori “a chiamata”, depressi, insicuri, senza tutele, facilmente ricattabili e proni ad accettare qualsiasi cosa pur di “svangare” la giornata era ed è comoda al sistema capitalistico e usuraio sponsorizzato dall’Unione Europea, dalla Bce e dal Fondo monetario internazionale. Non può esserci futuro per una Nazione che nega il lavoro ai suoi figli anche perché la precarietà genera insicurezza sociale e impedisce di crearsi una famiglia, di procreare e di assicurare la continuità della stirpe.
Doppiamente criminali sono poi i governanti che in questi anni oltre a distruggere gli ultimi baluardi della civiltà del lavoro, che il Fascismo aveva ideato e realizzato nell’ambito complessivo di uno Stato Sociale d’avanguardia negli anni Venti e Trenta del secolo scorso, hanno poi dato il via libera ad una immigrazione selvaggia e incontrollata sotto l’alibi della necessità di manodopera per i lavori più umili “schivati” dagli italiani, ma con la vera intenzione di utilizzare la manodopera immigrata come calmiere per le rivendicazioni salariali degli italiani e avviare la trasformazione della nostra società secondo il modello dell’”american way of life” a base di multirazzialità, degrado sociale, ignoranza diffusa, lavoro precario (quando c’è!), consumismo straccione e individualismo! Un giorno, che non può essere lontano, i responsabili di questo scempio dovranno rispondere di una sola accusa inappellabile: Etnocidio! Nel frattempo, per contribuire anche al dibattito che il direttore Ugo Gaudenzi ha lanciato su queste colonne in uno dei suoi editoriali prima della pausa natalizia, ritengo sia importante alle prossime elezioni politiche non disperdere il proprio voto nel mare magnum dell’astensione, ma di sostenere quei movimenti che nei programmi e nella pratica politica quotidiana hanno dato prova di tenuta etico-ideale contro e oltre il falso bipolarismo dei partiti di regime autori della svendita della nostra sovranità alle centrali finanziarie sovranazionali del mondialismo. Invito a votare Forza Nuova.

Fonte: Rinascita - Quotidiano di Sinistra Nazionale
Link all'articolo: http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=19141


Il nostro messaggio autogestito:

You need to a flashplayer enabled browser to view this video



feb 16
2013

Video: messaggio autogestito

Postato da Forza Nuova in Politica , Politica , Politica , Blog , Blog , Blog

Forza Nuova

You need to a flashplayer enabled browser to view this video

gen 24
2013

Già nel 2011 Forza Nuova denunciò il "caso Monte dei Paschi"

Postato da Forza Nuova in Politica , Politica , Politica , Blog , Blog , Blog

Forza Nuova

SEMPRE IN ANTICIPO SU TUTTO E SU TUTTI

Abbiamo denunciato lo scandalo dei fondi pubblici al Monte dei Paschi fin dall' epoca dei Tremonti bond, nel 2011, ma nessuno ci ha ascoltato, neanche Grillo che ora si erge a paladino della giustizia e della legalità contro il governo dei banchieri." è quanto dichiara l' On. Roberto Fiore, leader di Forza Nuova e candidato premier alle prossime politiche, che prosegue, "Non solo il governo italiano si è reso colpevole di unfair competition nel privilegiare un' istituto piuttosto che un altro, in questo caso il Monte dei Paschi, proprio perchè in mano, risaputamente, a personaggi dell' attuale governo e della sinistra, ma , cosa più grave si è reso colpevole di aver finanziato, con i soldi pubblici in un momento di gravissima crisi, un istituto di credito che ha delapidato il patrimonio dei risparmiatori investendo sui derivati fino al collasso: uno strumento finanziario, quest' ultimo che è stato giudicato dai tribunali italiani come fraudolento ed illegale. Sono pertanto responsabili Monti, Tremonti, all' epoca ministro di Berlusconi, e Bersani: sono pertanto tutti colpevoli e coinvolti nell' ennesimo scandalo."



Inoltre, era Luglio 2012 quando Forza Nuova informava e protestava a Siena contro il Monte dei Paschi.

Ora tutti quanti si meravigliano dello scandalo MPS, la Banca del PD. Guardate e diffondete questo video: é il luglio 2012. Manifestazione di FORZA NUOVA a Siena contro la Monte dei Paschi. Nella presentazione al video si legge, tra le altre cose ,sul gazebo contornato da 4 striscioni:

- STOP SIGNORAGGIO BANCARIO

- POLITICANTI E MASSONI, FUORI DAI COGLIONI!

- SPERPERANO... E TI LICENZIANO!!!

- RAZZISMO BANCARIO: BASTA!

Migliaia di volantini dove erano esposte le 4 problematiche sinteticamente già riportate negli striscioni, problematiche con cui il Popolo di Siena sta avendo a che fare, e che abbiamo suddiviso con i primi 3 punti ben conosciuti dai senesi come:
- il fatto che al MPS sono stati regalati soldi nostri,
- il soffocamento da parte della massoneria e della partitocrazia,
- gli sprechi che stanno portando adesso ai tagli
You need to a flashplayer enabled browser to view this video
gen 22
2013

Politiche 2013: presentate le liste anche in Puglia

Postato da Forza Nuova in Politica , Politica , Blog , Blog

Forza Nuova


La segreteria regionale Pugliese di Forza Nuova comunica che oggi 21 Gennaio 2013 è stata consegnata la documentazione necessaria per la presentazione dei propri candidati sia alla Camera dei deputati che al Senato della Repubblica.


“Ci conforta l’entusiasmo – dichiara in una nota il segretario regionale Stefano Barone - con cui i cittadini sono corsi a sottoscrivere le nostre liste, ravvisando in Forza Nuova l’ultima speranza per l’Italia. I nostri programmi sono rivoluzionari, le nostre idee chiare. Serve una classe politica nuova e Forza Nuova sarà presente alle elezioni di Febbraio con la volontà di presentare Uomini che sappiano cosa voglia dire far politica, nel senso nobile del termine. Ciò è dimostrato dalla nostra presenza costante sul territorio, dalla nostra vicinanza ai più deboli, dallo spirito di sacrificio dei nostri militanti e da tutte le battaglie portate avanti nel tempo per la rinascita dell'Italia contro questo sistema che ci vuole schiavi di economisti, usurai e speculatori. – conclude Barone-”


“Siamo stufi di galoppini di partito, profittatori, mezzi uomini vili e amorfi che vivono alle spalle del popolo italiano, siamo stufi di politici che sono al servizio di interessi sovranazionali e che non hanno il coraggio di risollevare le sorti della nostra nazione. Sarebbe facile oggi parlare di programmi e fare futili promesse elettorali – interviene il Coordinatore per il Sud Italia Vito Cantacessi - ma non lo facciamo, altrimenti saremmo un partito qualunque. Noi siamo Forza Nuova e presentiamo uomini nuovi al servizio dell'Italia e principi immortali che siano da garanzia per il futuro.”

 

Punti fondamentali del programma di Forza Nuova sono: taglio delle spese della politica, il diritto alla proprietà della casa e l’abolizione di qualsiasi tassazione sulla prima abitazione, lotta al precariato e diritto al lavoro, rilancio dell’agricoltura come economia primaria, riforma della giustizia, blocco dell’immigrazione e assoluta tutela del lavoro e del prodotto italiano dall’ingiusta concorrenza estera, lotta alla mafia mediante l’utilizzo dell’esercito italiano, contrasto a massonerie, logge segrete e poteri occulti, lotta all’usura bancaria e riconquista della sovranità monetaria tramite la nazionalizzazione della banca centrale e il ripudio del debito pubblico nei confronti di organismi finanziari internazionali.

Di seguito i candidati di Forza Nuova in Puglia.

 

Camera dei deputati:

 

1)      Cantacessi Vito Nicola Bruno

2)      Armenise Gianvito

3)      De Pinto Vincenzo

4)      Barone Stefano

5)      Olimpio Roberto

6)      Ricciardi Patrizio

7)      Mangialardi Giacinto

8)      De Micheli Luigi

9)      Rella Francesco

10)   Colia Felice

11)   Lorusso Pasquale

12)   Giaffreda Giuseppe

13)   Malcangio Francesco

14)   Santoro Lorenzo

15)   Grienti Giuseppe

 

 

Senato della Repubblica

 

1)      Mitrotti Tommaso

2)      Frassanito Rodolfo

3)      Porcelli Vito Aldo Elvio

4)      Carlucci Domenico

5)      Siorini Saverio

6)      Corsano Mauro

7)      De Capua Roberto Antonio Emilio

8)      De Giosa Grazia

9)       Scozzi Fabio

10)   De Mitri Benito

11)   Fusiello Emanuele

 

gen 02
2013

Raccolta firme per la presentazione delle nostre liste

Postato da Forza Nuova in Politica , Blog

Forza Nuova

E' in corso la raccolta firme per la presentazione delle nostre liste alla Camera e al Senato alle elezioni politiche  del 2013.

Essendo ancora sprovvisti di una sezione a Parabita puoi firmare semplicemente chiamando il responsabile cittadino di Forza Nuova a Parabita, Stefano Schirinzi, al 349/4021836.

Ogni firma serve e ci aiuta a raggiungere il traguardo.

Puoi sfogliare il programma di Forza Nuova al seguente link:

http://issuu.com/forzanuova/docs/web_fn_new_programma?mode=window&backgroundColor#222222




Forza Nuova Nucleo di Parabita




dic 15
2012

Corteo di Forza Nuova a Lecce

Postato da Forza Nuova in Politica , Politica , Politica , Blog , Blog , Blog

Forza Nuova

Scende ancora una volta in piazza il movimento politico Forza Nuova, che nella giornata di oggi 15 dicembre, sfilerà per le vie di 12 citta d’Italia (Bologna, Lecce, Massa, Messina, Milano, Pesaro, Crotone, Roma, Salerno, Torino, Trieste, Verona). Dopo l’analoga manifestazione del 29 Settembre che aveva visto interessata la città di Bari per la regione Puglia, questa volta Forza Nuova ha scelto di manifestare proprio a Lecce. L’appuntamento è alle ore 16:00 all'ex Foro Boario, da dove si snoderà un corteo presso Viale Calasso.

“L’Italia nel caos, potere a Forza Nuova” è il tema della manifestazione che vede il movimento politico manifestare contro i “Governi delle tasse” e “l’Europa delle Banche”. “Nelle ultime settimane stiamo assistendo all’auto elogio che il Presidente del Consiglio Monti sta facendo a sé stesso ed all’ azione politica del proprio Governo, – ha dichirato il Segretario Nazionale di Forza Nuova On. Roberto Fiore - asserendo apertamente di aver salvato l’Europa e di aver portato l’ Italia ad avere un ruolo di tutto rispetto nello scenario internazionale”.

“Ebbene, tornando alla realtà, la situazione che abbiamo sotto gli occhi è completamente diversa: la Grecia non è affatto fuori dall’emergenza, la Spagna è sul punto di affondare, e l’ Italia, da parte sua, sta vivendo in questi giorni una fase grave e inedita della crisi. Le imprese chiudono, la disoccupazione si attesta su tassi a due cifre, impiegati, lavoratori e infermieri in alcuni casi non percepiscono lo stipendio da mesi e la classe media, fiaccata dalle politiche degli ultimi decenni, si sta trasformando in un nuovo grande proletariato”.

“Nonostante questo però, – continua Fiore – vediamo ancora grandi spazi, nello scenario politico italiano. E’ questo spazio politico che si è creato, dunque, che ci permetterà di diffondere le proposte nazional – rivoluzionarie di Forza Nuova:
1) il rifiuto di pagare il debito pubblico in quanto “contratto in maniera illegittima” e coercitiva: è quanto ha affermato l’Islanda,l’ Argentina e, già nel 2007, l’ Ecuador, per bocca del suo presidente socialista Rafael Correa.
2) L’immediata ri-acquisizione da parte dello Stato Italiano della sovranità monetaria
3) Una massiccia rivitalizzazione dell’ agricoltura: importante e fondamentale strumento, in tempo di crisi e di emergenza, per fronteggiare le richieste e i bisogni primari della popolazione.
4) Tutela della Sanità Nazionale: rappresenta poi un' emergenza che tende a salvaguardare le parti più deboli del corpo sociale. Gli ospedali devono essere autogestiti, le spese amministrative-politiche eliminate, il privato ed il lucro nella sanità devono essere subordinati al giuramento di Ippocrate e all’interesse sociale
degli Italiani”.

La radicalità e la novità del programma di Forza Nuova sta riscontrando adesioni in tutto il territorio nazionale e da tutti gli ambienti sociali. Il caos della situazione politica italiana, la gravità della situazione economica e le grida di disperazione di centinaia di migliaia di persone che non ricevono più stipendi o il cui salario è totalmente insufficiente al mantenimento di una famiglia, l’avanzata devastante di debito e usura nelle maglie della società italiana, sono la premessa di un rivolgimento politico che non può essere messo in atto dal sistema o da movimenti quale quello di Grillo.

In questo momento Forza Nuova non si accontenta di configurarsi come ” l’unica opposizione” ma ha il coraggio di affermare, grazie alla credibilità del proprio programma e agli uomini e alle donne di valore che ha aggregato in anni di lotta, di “essere gli unici a poter salvare l’Italia”.

Nei giorni scorsi a Verona, centinaia di forzanovisti non si sono limitati a dire al Presidente del Consiglio Mario Monti che non è un buon presidente, ma ne hanno chiesto ufficialmente l’arresto immediato. Oggi Forza Nuova annuncia che sarà nuovamente in piazza assieme agli italiani con manifestazioni in 12 città d’ Italia, con la sua determinazione, la sua estraneità al sistema, la sua volontà rivoluzionaria. Le bandiere di Forza Nuova e le camice bianche dei forzanovisti (abbigliamento scelto da Forza Nuova e già utilizzato in occasione della manifestazione nazionale del 29 Settembre scorso) – conclude il segretario – sono il simbolo più evidente di un popolo che si rialza, affidando le proprie speranze ai suoi figli migliori”.

Ufficio Stampa
Forza Nuova


SERVIZIO TV DEL 16 DICEMBRE 2012


You need to a flashplayer enabled browser to view this video  
  

  
  

dic 01
2012

Forza Nuova denuncia Monti e ne chiede l'arresto!

Postato da Forza Nuova in Politica , Blog

Forza Nuova

You need to a flashplayer enabled browser to view this video

L' Onorevole Roberto Fiore, Segretario Nazionale di Forza Nuova, ha depositato questa mattina un esposto alla Procura di Trani chiedendo di aprire un'indagine contro il Presidente del Consiglio e Ministro dell’ Economia e delle Finanze ad interim Mario Monti, a proposito del bonifico di circa tre miliardi di euro effettuato dal Ministero del Tesoro a favore di Morgan Stanley il 3 gennaio scorso, poche settimane dopo il suo insediamento a palazzo Chigi. “Questo fatto oltre ad evidenziare lo sconcertante disinteresse del governo verso le categorie più in difficoltà, ha evidenziato la natura criminale e associativa di questo gruppo di potere e della sua evidente totale impunità” ha fatto sapere Fiore questa mattina in una nota “L'esposto mette in luce diverse ipotesi di reato: innanzitutto la connivenza fra Standard and Poor’s e Morgan and Stanley nell' operazione di "call the debt" che ha portato all’ obbligo di pagamento dell' ingente somma da parte dello Stato Italiano, in relazione alla pressochè certa dolosità e infondatezza del rating di S&P ( già oggetto di indagine da parte della Procura di Trani) sull 'Italia; la posizione del figlio di Monti, Giovanni, che ha ricoperto fino ad alcuni giorni prima del pagamento la carica di vice presidente di Morgan and Stanley e che dovrà informare i giudici sul ruolo che ha avuto negli eventi e se ha avuto una qualsivoglia influenza nell'operazione.” “Infine, non è da sottovalutare la natura del prestito, in pacchetto di derivati, prestati all' Italia nel 1994, grazie ad un'operazione pensata e voluta da Draghi ( al tempo anche lui in Morgan and Stanley) e che l' Italia ha dovuto urgentemente restituire all’ istituto americano con questa operazione. A questo proposito ricordiamo diversi pronunciamenti dei Tribunali italiani in materia di derivati, che stabilendo la natura fraudolenta di questo prodotto finanziario, hanno disposto il diritto di non pagarne gli interessi. Ricordiamo che il Comune di Milano ha appena ottenuto il risarcimento, da parte di un cartello di banche che aveva prestato pacchetti di derivati, di 450 milioni di euro. “Questo esposto mette in luce la natura della nuova oligarchia al potere. Dei suoi interessi, del suo modus operandi e della sua natura criminale. Forza Nuova intende dare inizio ad una campagna politicamente aggressiva nei confronti di Monti e dei suoi amici finanzieri, evidenziando la totale illegittimità morale del Governo Monti e dei partiti che lo sostengono.”
Seguici sul sito nazionale:
www.forzanuova.org

nov 17
2012

I "neonazisti" di Alba Dorata (Grecia)

Postato da Forza Nuova in Politica , Blog

Forza Nuova

Accade nella Grecia distrutta dai moderati e democratici.
Ecco cosa fanno i cattivoni "neonazisti" (definiti così dalla stampa di regime sempre liberal-democratico) con i rimborsi elettorali: distribuiscono generi alimentari al popolo greco sempre più affamato. E' proprio vero...sono dei cattivoni estremisti.

Un gesto encomiabile che è già adottato da Forza Nuova  e che sarà riproposto in maniera più incisiva nel prossimo futuro.


You need to a flashplayer enabled browser to view this video




nov 09
2012

Forza Nuova verso Montecitorio

Postato da Forza Nuova in Politica , Blog

Forza Nuova

Continua con i toni di una campagna elettorale la marcia di Forza Nuova alla conquista dell’Emilia Romagna. Obiettivo: la presidenza del Consiglio dei ministri. Il partito, guidato da Roberto Fiore, ha già visitato Rimini e Bologna, e in vista della prossima tappa, Modena, sfodera le bandiere nere e parla di programmi. Senza curarsi troppo delle mobilitazione antifascista che, capoluogo dopo capoluogo, è pronta a scendere in piazza per cacciare “i neofascisti”. Se all’ombra della Ghirlandina tutta la sinistra locale, dall’Anpi al Pd, da Sel all’Arcigay, ha contestato l’arrivo di Fiore, perché una“città medaglia d’oro per la resistenza non può tollerare l’ennesima presenza della destra estrema e razzista” recita l’appello rivolto al Questore affinché “vieti il convegno”, i militanti di estrema destra liquidano la questione come un problema di ordinaria amministrazione. E guardano avanti.

“In Emilia Romagna – spiega Fiore, a Bologna per incontrare la stampa – permane una sorta di ostracismo instaurato dalla sinistra, già dai tempi del comunismo, che stabilisce chi può o non può parlare. Forza Nuova, secondo loro, non può. Eppure lo facciamo già da tempo, e con un discreto successo”. E cita dati, numeri, percentuali in crescita a dispetto della crisi dei partiti che in tutta Italia, sono attraversati trasversalmente da scandali e indagini. Anzi sono proprio loro, i partiti, “con le loro ruberie” ad aver spianato la strada a Fiore e ai suoi militanti. “La crisi politica sta creando nuovi spazi e l’establishment ha già deciso che dovrà occuparli Beppe Grillo. A chi cerca di tapparci la bocca, io rispondo quello che disse Grillo stesso: ‘attenzione, dopo di me c’è Alba Dorata”.

Per Fiore, insomma, le mobilitazioni antifasciste che mano a mano seguono le bandiere nere in giro per l’Italia non solo “spingono la gente a votarci”, ma “impediscono l’unità del popolo”. “Le nostre idee – continua Fiore – potrebbero oggi rappresentare sia il fascista, sia il comunista”. E davanti a chi l’accusa di apologia al fascismo, reato in Italia, in riferimento ai numerosi richiami ‘neri’ rievocati dai militanti di Forza Nuova, Fiore scrolla le spalle. “Il fascismo non c’entra nulla, la soluzione ai problemi dell’Italia moderna va al di là di questa definizione e riguarda il lavoro, la famiglia, la patria: le stesse cose che raccontava il partito comunista”.

Dati alla mano, al declino subito dai maggiori partiti italiani, Pd, Pdl, Lega Nord, Forza Nuova ha risposto con un incremento sostanzioso delle fila dei militanti e una forte campagna territoriale, che in pochi mesi ha moltiplicato il numero delle sedi in tutta la penisola. “In Sicilia il nostro partito, la Rivoluzione siciliana, ha preso il 5% nel messinese, e nei prossimi otto giorni aprirò 5 nuove sedi locali, 3 in Puglia e 2 nel Lazio. A Roma Lotta Studentesca ha portato in piazza 5.000 persone e siamo persino riusciti a organizzare un corteo a Rimini, presentandoci come la nuova alternativa politica. Che dire, non ci interessa quello che pensa la sinistra, né quello che dice chi manifesta, è la partecipazione popolare che conta”.

Per la quale Forza Nuova ha già pronto un mini programma, che secondo Fiore viene da lontano, dall’antica Roma. E si snoda, fondamentalmente, attorno a due punti. La tutela della famiglia e il depotenziamento delle banche. “C’è una parte di mondo, tra cui gli Stati Uniti di Barack Obama, che ha intrapreso un doppio binario, quello di un declino dei valori fondamentali della società, approvando i matrimoni omosessuali, a cui spesso si somma l’egemonia delle banche. Ma questo avviene solo in quella parte di mondo che sta morendo economicamente”. All’America, Fiore contrappone la Russia, la Serbia, la Polonia, il Sud America, dove “sui temi morali sono tutti schierati”.

Se non si fanno figli, dice, “ma si propugna ai nostri ragazzi questo modello alternativo, vi sarà un calo demografico, e la società si indebolirà”. Per questo, ad esempio, è stato affisso alle mura del Cassero, quello striscione che recitava “le perversioni vanno curate”. Era una provocazione, ci tiene a chiarire Fiore, “perché in Italia si drammatizza l’omofobia come fosse un’emergenza nazionale ma non è così, anzi è lo stesso retroscena storico a insegnarci una lezione. Basta leggere il dialogo fra Nerone e Seneca: il filosofo spiegò all’imperatore di Roma che era impossibile permettere l’unione tra due individui dello stesso sesso, perché contro natura”.

Una sfida, quindi, quella dello striscione, “per sollevare un dibattito – anche se poi una data per un incontro pubblico nessuna delle due parti l’ha più proposta – dissipare quella pressione che in Italia porta a tirare fuori la questione gay in qualsiasi trasmissione. E che ha imposto la nomina di Crocetta a governatore della Sicilia per le sue ovvie inclinazioni. Vogliamo risvegliare le coscienze”.

Sappiamo, continua il leader di Forza Nuova, che “la salvezza dell’Italia dipende da questi due punti”. Così sono pronti a scendere in campo, si presenteranno con un simbolo, delle liste e un candidato premier. Forse Fiore stesso, o forse no. Certo è che non si uniranno alla destra attuale, “stampella di un Monti che ci ha consegnati nelle mani di Goldman Sachs, di Morgan Stanley e di tutti gli altri”. “Noi saremo la vera destra – conclude il leader di Forza Nuova – e sostituiremo tutti quei partiti liberal populisti che come il Pdl, sono implosi o imploderanno nel tentativo di dare corpo a un desueto sistema capitalistico. Non possono vincere e di loro non rimarrà nulla”.

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/09/forza-nuova-verso-montecitorio-fiore-nozze-gay-sono-contro-natura/408793/


SEGUICI SUL NOSTRO SITO
www.forzanuova.org

ott 20
2012

In barca contro il Governo Monti

Postato da Forza Nuova in Politica , Politica , Politica , Politica , Politica , Blog , Blog , Blog , Blog , Blog

Forza Nuova

Como - Un fuori programma al Forum Coldiretti a Villa d’Este oggi intorno alle 14. Una barca con le bandiere di Forza Nuova di Como e uno striscione con lo slogan “Usurai… Rivoluzione!” ha fatto la sua comparsa sullo specchio d’acqua davanti a Villa d’Este proprio mentre era atteso l’arrivo del presidente del consiglio Mario Monti. La barca con i militanti di Forza Nuova è stata subito intercettata da un motoscafo della polizia che ha impedito ai manifestanti (muniti di megafono) di avvicinarsi alla riva del Villa d’Este. L’imbarcazione delle forze dell’ordine ha quindi scortato quella dei manifestanti di Forza Nuova a debita distanza intimando di non avvicinarsi. 

You need to a flashplayer enabled browser to view this video

Fonte:http://www.quicomo.it/10/20/forza-nuova-forum-coldiretti-barca-villa-deste.html


Seguici sul nostro sito
www.forzanuova.org




Poesie

  • La poesia di Giuseppe Greco premiata a Pisa Il poeta parabitano Giuseppe Greco è stato premiato con la Targa d’argento di terza classe, sezione alla memoria di Lucia Signorini, nell’ambito della XXIV edizione del premio nazionale di poesia...
  • Ave Maria, mamma mia                               Nata a menzu mille muddriche te fraume lu rusciu e lu malangu intr’a ogni core, Signuria Sinti capace...
  • 1
  • 2

Login Form

cialis soft 20mg
Designed by Globat Directory