avana dapoxetine
Giovedì, 27 Aprile, 2017
   
Text Size

Ricerca Automatica Avanzata

ParabitaLife Blog

A short description about your blog
dic 28
2013

Piano paesistico regionale

Postato da Gruppo Consiliare UDC - DdB in Politica , Blog

Gruppo Consiliare UDC - DdB





Questo scrivevamo i  data  11 dicembre 2013:









Al Sindaco

Avv. Alfredo Cacciapaglia

 

All’Ass.re LL.PP.

Sig. Biagio Coi

 

Al Responsabile LL.PP.

Dott. Sebastiano Nicoletti

 

SEDE

 

Oggetto:  Piano paesistico, urge informare la comunità.

 

I sottoscritti consiglieri comunali, evidenziano e segnalano con la presente, il “silenzio” di questa Amministrazione Comunale sull’avvenuta adozione del Piano Paesaggistico della Regione Puglia (Piano Paesaggistico Territoriale Regionale -PPTR) e  che di fatto avrà delle ricadute sul territorio comunale.

Molte amministrazioni, hanno inteso venire incontro al cittadino, organizzando incontri informativi o azioni mirate ad informare la comunità,  tramite l’affissione di manifesti, la pubblicazione della stessa documentazione ai fini di una celere consultazione, anche sui siti istituzionali, offrendo quindi a tutti gli interessati  l’opportunità di capire se e quali azioni adottare a tutela dei propri diritti.

Basta infatti recarsi in molti uffici tecnici comunali, per capire la portata dell’evento, dove già da tempo ci si è organizzati per certificare i vincoli contenuti nel piano paesaggistico, onde valutare la possibilità di presentare osservazioni al piano stesso i cui termini scadono il 29 dicembre 2013 .

L’argomento riveste, a nostro avviso, grande attualità e richiede l'attivazione di un grande processo di partecipazione per la portata delle previsioni del PPTR sul territorio. Ciò anche alla luce che sul territorio stesso vengono impresse, con il PPTR, scelte importanti in termini di vincoli ma anche di opportunità.

Alla luce di ciò chiediamo l'attivazione di un incontro in cui portare anche a conoscenza dei cittadini le strategie che vogliono attivarsi per la pianificazione territoriale comunale, ovvero per avviare la discussione sul tema. Questa maggioranza ha infatti recentemente deciso di cancellare definitivamente tutto il lavoro svolto per la redazione di un PRG, redatto e mai adottato, ma che pure meritava di essere discusso per capire ed individuare le problematiche che lo hanno portato ad essere abbandonato e soprattutto come proseguire nel futuro.

La presentazione del PPTR al paese, la presentazione delle sue opportunità e/o vincoli, lungi dall'essere un'operazione scandalistica, è l'occasione per fare il punto sulle strategie di tutela regionale e avviare la strategia per costruire il futuro del nostro comune.

Per quanto sopra, invitiamo le SS.VV., ognuna per quanto di competenza, ad attivarsi con la massima urgenza affinchè, venga data la giusta informazione a tutela degli interessi di ogni singolo cittadino parabitano.

Distinti saluti.

 

Parabita,li 11/12/2013

                      Il Gruppo UDC - DDB


 

dic 21
2013

Arriva Babbo Natale

Postato da Centro di Solidarietà in Blog , Associazioni

Centro di Solidarietà

34508_135148169851665_100000694496106_203771_2318988_n.jpg

dic 11
2013

Nascita di Giorgia Manitta

Postato da Centro di Solidarietà in Blog , Associazioni

Centro di Solidarietà

La notte del 10 dicembre 2013,

l'illuminazione delle PALME del

Centro di Solidarietà "Madonna della Colura" di Parabita

ha annunciato la nascita di

GIORGIA MANITTA

di Alfio e Stefania Antico.

Auguri vivissimi.

34508_135148169851665_100000694496106_203771_2318988_n.jpg

dic 10
2013

ILLUMINAZIONE

Postato da guardia nuova in Blog

guardia nuova

ERA NECESSARIO FARE L'IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE DELLA STRADA DI CAMPAGNA PARADISO? CHI PAGA?IL COMUNE HA TROPPI SOLDI IN CASSA ? OPPURE?????

dic 10
2013

coefficienti

Postato da guardia nuova in Blog

guardia nuova

VORREI SAPERE PERCHE IL COMUNE DI PARABITA NON HA PUBLICATO I COEFFICIENTI-UTENZE-DOMESTICHE COME HANNO FATTO TUTTI L'ATRI COMUNI CREDO CHE I CITTADINI DEBBONO SAPERE  FORSE SONO TROPPO CARI E HANNO PAURA DI PUBBLICARLI? ABBIAMO ANCHE IL DIRITTO DI CONTROLLARE QUELLO CHE PAGHIAMO!

dic 09
2013

FORZA ITALIA e la parola LIBERTA': un ossimoro!

Postato da MASSIMO LOTTI in Blog , Blog , Blog , Blog , Blog , Blog

MASSIMO LOTTI

Ieri, Berlusconi parlando alla kermesse per la nascita dei clubs "Forza Silvio" ha ancora una volta usato la parola: Libertà.


Ebbene, l'uso da parte di Forza Italia della parola "Libertà" è un uso improprio (quasi una appropriazione indebita).


La Libertà per Berlusconi (e per i forzisti in generale) è la libertà del forte sul debole, del furbo sull'uomo in buona fede, del fortunato sullo sfortunato.


Ma questa non è la Libertà: questa è sopraffazione del potere.


La VERA LIBERTA' è 
concedere a tutti pari opportunità di successo nella vita.


La VERA LIBERTA' è quella di chi, trovandosi senza lavoro o in difficoltà economiche, non d
eve perdere la dignità; di chi può professare liberamente il suo credo religioso o il suo orientamento sessuale; di chi, ancora, è libero di decidere di come meglio strutturare giuridicamente il suo rapporto con il/la convivente o, infine, disporre di come terminare la propria esistenza nei casi di accanimento terapeutico.


Quindi, diffidate dalle belle parole.


Il tempo dei pifferai incantatori prima o poi deve terminare.

dic 07
2013

Passato , presente e futuro

Postato da ennio laterza in Blog

ennio laterza

Non si amministra il presente , non si programma il futuro se non si conosce il passato .

Ho letto che l'attuale maggioranza ha deliberato di vendere l'immobile di via Tancredi di proprietà comunale . Ho letto anche delle proteste delle opposizioni. Non trovo niente di scandaloso nel tentativo messo in atto dalla maggioranza , perchè quell'immobile era già stato inserito nei beni da alienare da altre amministrazioni . Quella capeggiata da Alfonsino Ferramosca ( 1991-1996 ) e quella capeggiata da Adriano Merico ( 2005-2010 ) . In tutte e due le circostanze non si arrivò alla vendita per problemi burocratici .

Perchè una maggioranza decide di vendere un immobile ?

Per essere parte in causa posso parlare del tentativo della maggioranza guidata da Ferramosca . I possibili proventi erano destinati a pagare i debiti che il Comune aveva nei confronti di numerosi cittadini. Negli altri casi , non è a mia conoscenza la finalità .

Una sola cosa accomuna i primi due tentativi : la feroce opposizione delle allora minoranze guidate , nel primo caso dall'attuale Sindaco , e nel secondo dall'attuale Assessore Biagio Coi .

Premesso che solo gli stupidi non cambiano mai idea , mi chiedo cosa gli ha fatto cambiare la loro?

Ora parliamo dell'immobile in questione , perchè a differenza di altri , ha una storia da raccontare. La costruzione , destinata ad uso " Asilo " fù voluta dall'allora maggioranza della Democrazia Cristiana . L'allora opposizione era contraria non tanto sulla destinazione , ma sulle procedure per l'acquisizione del terreno. E' proprio sulla procedura di acquisizione di quel terreno e sui costi che è opportuno parlarne. Il terreno , di proprietà del Sig. Cataldi , invece di essere acquistato per una cifra di c.a 30.000.000 di vecchie lire , fu espropriato con la motivazione che serviva per la costruzione di un edificio pubblico. Il proprietario , attualmente defunto , impugnò l'atto ed ebbe inizio l'iter processuale che si concluse dopo c.a 20 anni con un decreto ingiuntivo ai danni del Comune per la modica cifra di 800.000.000 di vecchie lire . Questo decreto fu notificato al Sindaco Ferramosca che dovette pagare tale cifra ! A proposito di chi è all'origine dei debiti di questo Comune !

L'immobile fu poi realizzato ed è superfluo dire che non è stato mai usato come asilo !

Nella passata campagna elettorale per le amministrative , il cavallo di battaglia del candidato Sindaco di centro-destra era quello che " non si sarebbero mai venduti i gioielli di famiglia " e ora tutti sappiamo come è andata a finire. Un'altro tema della stessa campagna elettorale verteva sulla " necessità che una scrivania appartenuta al padre del candidato Sindaco , tornasse al suo posto " . Era una questione di principio ! Ci aveva messo l'anima per quella scrivania ed era giusto che tornasse al suo posto.

Vi chiederete: cosa c'entra la scrivania con l'immobile di via Tancredi ?

Sia la scrivania , sia l'immobile furono " fortemente voluti " da un uomo , da un Sindaco che il nostro, attuale ,conosce bene !

Per finire vorrei chiedere all'attuale maggioranza : a cosa servono gli eventuali proventi dell vendita ? E' vero che possono essere spesi per investimenti e quindi è possibile che siano spesi per l'incarico di redigere il PUG ?

Nel salutare e augurare a tutti un sereno fine anno , vi assicuro che parlerò anche del futuro PUG  ricordando il passato PRG che coinvolge la presente maggioranza .

dic 04
2013

19ma Giornata del Benefattore

Postato da Centro di Solidarietà in Blog , Associazioni

Centro di Solidarietà

dic 04
2013

Il PORCELLUM è INCOSTITUZIONALE: Vittoria SOCIALISTA!

Postato da Partito Socialista in Politica , Politica , Politica , Politica , Politica , Politica , Politica , Blog , Blog , Blog , Blog , Blog , Blog , Blog

Partito Socialista


You need to a flashplayer enabled browser to view this video

dic 04
2013

Nonostante la crisi e la TARES, si sperperano le risorse dei parabitani.

Postato da opposizione parabita in Blog , Blog , Blog , Blog , Blog , Blog

opposizione parabita

 

Il nostro Sindaco (ben pagato!) ha speso 16mila euro dei cittadini per partecipare ad un bando regionale sull’edilizia scolastica incassando ZERO! A Parabita succede anche questo!

 

Si tratta del bando della Regione Puglia, “il rilancio dell’economia”, per la messa in sicurezza delle scuole, con particolare riferimento a quelle in cui è stata censita la presenza di amianto, ma non solo.

 

Parabita presenta al bando regionale una proposta progettuale, affidandone lo studio di fattibilità e la redazione a dei tecnici esterni, anziché al Responsabile del Settore Tecnico (il quale riceve un’indennità di 17mila euro l’anno), o all’ingegnere dipendente nel medesimo ufficio. Costo dell’affidamento: 10.000,00 €.

 

Bene, i progettisti consegnano gli elaborati all’Ente. La Regione Puglia pubblica la graduatoria e Parabita compare tra gli esclusi: il Dirigente “ha dimenticato” di inserire l’opera nel programma annuale delle opere pubbliche, requisito esplicitato nel bando.

 

Il Sindaco e la giunta, non contenti, ricorrono al TAR con un affidamento di incarico ad un legale per “soli6.344,00 €. Il TAR ha respinto il ricorso. Oltre al danno la beffa!

 

Il legale, avv. Pietro Quinto, relaziona in merito all’esito del giudizio del TAR:

 

“ in effetti, ai sensi dell’art. 128 del Codice degli Appalti, comma decimo, le amministrazioni non possono ricevere alcuna forma di finanziamento per opere non ricomprese nel programma delle opere pubbliche. Non ritengo pertanto che sussistano le condizioni per ricorrere in appello al Consiglio di Stato.”

 

Allora, sarebbe il caso che il Sindaco chiedesse al suo avvocato il perché abbia proposto il ricorso, con tanto spreco per le casse comunali.

 

Ora, vorremmo chiedere al Sindaco: chi ripaga i cittadini parabitani di 16.344,00 €che sono andati perduti? Inoltre, che ne pensa il Sindaco di un Responsabile di Settore (nominato da lui stesso) che ha arrecato questo ingente danno all’Ente? E che ne pensa dell’avvocato che ha curato la pratica che solo all’esito del giudizio dinanzi al TAR ha riferito che il comune non avrebbe potuto avere il finanziamento?

 

Con 16mila euro avremmo potuto far pagare meno TARES a commercianti ed artigiani, ai disabili che vivono in famiglia ed alle famiglie disagiate.

 

Basta incompetenza, Parabita ha bisogno di una gestione corretta e trasparente.

 

 BENE COMUNE” “PARABITA DOMANI”

 

Poesie

  • La poesia di Giuseppe Greco premiata a Pisa Il poeta parabitano Giuseppe Greco è stato premiato con la Targa d’argento di terza classe, sezione alla memoria di Lucia Signorini, nell’ambito della XXIV edizione del premio nazionale di poesia...
  • Ave Maria, mamma mia                               Nata a menzu mille muddriche te fraume lu rusciu e lu malangu intr’a ogni core, Signuria Sinti capace...
  • 1
  • 2

Login Form

cialis soft 20mg
Designed by Globat Directory